Dl clima, Muroni (Leu): Costa vada avanti sul green new deal

Tor

Roma, 19 set. (askanews) - "Il decreto Clima proposto dal ministro Costa, seppur troppo timido nei tempi e poco dettagliato rispetto alle modalità con cui intende attuare il contrasto ai mutamenti climatici, è una buona notizia per l'ambiente. Finalmente vediamo un provvedimento governativo che ha l'ambizione di affrontare la crisi climatica migliorando la qualità dell'aria, investendo su parchi e tutela degli ecosistemi, promuovendo l'economia circolare". Lo dichiara la deputata LeU Rossella Muroni sul dl Clima

"Iniziare a tagliare gradualmente i sussidi dannosi per l'ambiente, usare gli incentivi e la leva fiscale per promuovere comportamenti e prodotti virtuosi sul fronte della riduzione dei rifiuti e della mobilità sostenibile, rafforzare la Valutazione di impatto ambientale, promuovere attivamente il verde in città sono misure che vanno nella direzione di una società e un'economia più sostenibili. Insomma quello che ci si aspetta da un esecutivo che ha più volte annunciato di voler dar corso a un Green new deal. Ma il dl Clima, almeno nelle anticipazioni circolate - avverte- propone un ritmo di cambiamento davvero troppo lento, avrà bisogno di molti decreti attuativi, pone obiettivi senza chiarire nel concreto e in dettaglio come realizzarli".

"Molte delle misure annunciate andranno inoltre rafforzate nella Legge di Bilancio e sull'end of waste c'è per ora solo un titolo. Per giunta nelle bozze circolate le misure proposte sono insoddisfacenti e non risolvono le criticità in materia. Mi sarei aspettata che fossero questi i suggerimenti per migliorare il provvedimento andato ieri in pre-Consiglio dei Ministri. Invece, stando a quanto riportano i giornali, sembra ci sia chi nella maggioranza di governo frena con motivazioni poco plausibili. E il risultato è che probabilmente il provvedimento slitterà alla prossima settimana. Non proprio un buon inizio per il Green new deal. Al ministro Costa - ha concluso la parlamentare Leu- dico: vai avanti e lavoriamo per rendere il testo più ambizioso".

Così