Dl cuneo fiscale, Gualtieri: dal 1 luglio buste paga più pesanti

Gab

Roma, 24 gen. (askanews) - "Un passo importante, concreto". Il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, ha definito così il decreto con il taglio del cuneo fiscale varato dal Consiglio dei ministri. "Dal 1 luglio le buste paga saranno più pesanti e lo saranno anche dopo, la misura è finanziata per più anni", ha aggiunto Gualtieri, sottolineando che non è un intervento sperimentale, ma è "il primo tassello della riforma" complessiva dell'Irpef.

Il taglio del cuneo, ha spiegato "non è vero che è sperimentale, è strutturale, è il primo tassello di una riforma fiscale, vogliamo un fisco più giusto e più equo. Ci sono 100 euro netti per tutti fino a 28 mila euro", ha ricordato, poi il bonus "scende gradualmente".

Il taglio del cuneo fiscale, ha aggiunto il ministro, "costerà 6 miliardi l'anno a regime, per quest'anno visto che scatterà dal 1 luglio costerà invece 3 miliardi".

Il ministro ha poi detto che c'è stata grande coesione e unità all'interno della maggioranza. "C'è stata una grande coesione e unità della maggioranza, una discussione molto rapida e si è deciso con grande unità". Si tratta di "un provvedimento molto importante che taglia le tasse sul lavoro".