Dl cura Italia, Bernini: anche burocrazia virus da debellare

Pol/Bac

Roma, 20 mar. (askanews) - "Il decreto Cura Italia contiene un inevitabile diluvio di misure in deroga, come è necessario nelle situazioni eccezionali. Ora c'è da superare l'emergenza, ma bisogna anche porre da subito le basi per far ripartire il Paese che ha due enormi palle al piede: debito pubblico e burocrazia. Siccome il debito pubblico è destinato inevitabilmente a salire, va eliminato l'altro bubbone e avvicinare l'obiettivo di zero burocrazia. Se è vero che Conte vuol puntare su un gigantesco piano di investimenti infrastrutturali, a maggior ragione vanno eliminati i lacci che strangolano le imprese. Il costo della burocrazia sfiora ormai il 40% del profitto lordo dei piccoli imprenditori. Un peso insopportabile che, sommato alla politica tasse e manette degli ultimi governi, ha frenato la crescita economica e la competitività della nostra industria. Ora non possiamo più permettercelo: anche la burocrazia è un virus da debellare". Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.