Dl cura Italia, FI: ignorati professionisti iscritti a ordini

Red/Lsa

Roma, 20 mar. (askanews) - Il decreto Cura Italia ignora i liberi professionisti iscritti agli ordini professionali. Lo rilevano in una nota congiunta Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera, e Andrea Mandelli, deputato Fi e responsabile del Dipartimento Rapporti con le professioni. Dopo aver ribadito l'impegno di Forza Italia a dare un contributo per cambiare il decreto, Gelmini e Mandelli spiegano che "i liberi professionisti iscritti agli ordini professionali con proprie casse previdenziali sono praticamente ignorati dal provvedimento, potendo accedere solo al reddito di ultima istanza al quale vengono destinati appena 300 milioni di euro, da dividersi con gli altri lavoratori dipendenti ed autonomi. Così non si aiutano i liberi professionisti che svolgono funzioni fondamentali per il Paese e in particolare - concludono - non si tutelano i giovani che già ora erano alle prese con le difficoltà dell'inserimento nella vita lavorativa. Speriamo si sia trattato solo di una incomprensibile e ingiustificabile 'dimenticanza' da parte dell'esecutivo".