Dl Cura Italia, Matrisciano (M5s): doverose misure per straordinari

Pol-Afe

Roma, 18 mar. (askanews) - "Il pacchetto di incentivi contenuti nel decreto Cura Italia per pagare gli straordinari a medici, infermieri, operatori socio-sanitari, personale sanitario impiegato a vario titolo e del comparto sicurezza è un riconoscimento doveroso per chi è più di altri esposto e impegnato a fronteggiare quest'emergenza e a tutelare il diritto alle cure e alla sicurezza degli italiani". Lo afferma in una nota la senatrice del M5S e presidente della commissione Lavoro di palazzo Madama, Susy Matrisciano.

"Il decreto, infatti, stanzia - aggiunge - circa 250 milioni di euro per gli straordinari del personale del sistema sanitario nazionale e autorizza la spesa di ulteriori circa 60 mln di euro per le forze di polizia e le forze armate, di cui circa 34,4 mln destinati agli straordinari, mentre 25,6 mln per altri oneri connessi all'impiego del personale. Altri 20,7 mln - prosegue - sono previsti per la salubrità degli uffici, degli ambienti e dei mezzi in uso alle forze di polizia e armate, per le spese di sanificazione e disinfezione degli ambienti e dei mezzi (18 mln) e all'acquisto di equipaggiamento operativo (2,7 mln). Ulteriori 6 mln, invece, sono destinati al Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco per medesime finalità".

"Si tratta solo di alcune delle misure previste dal decreto - conclude la presidente della commissione Lavoro del Senato - ma doverose perché queste categorie, più esposte di altre in ragione del lavoro svolto, stanno pagando un tributo altissimo in termini di vite umane, nel contrasto al Coronavirus".