Dl Cura Italia, Zoffili (Lega): zero risorse per italiani bloccati all'estero

Pol/Gal

Roma, 19 mar. (askanews) - "In queste giornate convulse in cui si susseguono in ordine sparso le chiusure delle frontiere interne ed esterne tra i Paesi dell'Unione sono migliaia i cittadini italiani rimasti tagliati fuori dal nostro Paese. I funzionari della Farnesina, insieme al personale diplomatico, sono al lavoro senza sosta da giorni per cercare di riportare tutti a casa, senza che dal Governo sia mai arrivato un aiuto concreto in termini di fondi straordinari anche nel recente decreto economico sull'emergenza Coronavirus per mettere l'Unità di Crisi in condizione di operare al meglio e in modo ancor più efficace. Spiace soprattutto perchè la nostra rete all'estero è una delle più attrezzate in termini di mappatura e prevenzione delle crisi, basti pensare all'applicazione dovesiamonelmondo.it , tanto che lo sforzo necessario ora si dovrebbe concretizzare principalmente sulla manovra logistica per organizzare concentramenti, trasporti e controlli. Basterebbe un congruo e doveroso stanziamento, unito alla firma del Ministro degli Esteri, sempre che non si sia addormentato sulla sua poltrona". Così Eugenio Zoffili, capogruppo della Lega in commissione affari esteri alla Camera e Presidente del Comitato Bicamerale Schenghen, Europol e Immigrazione.