Dl elezioni, presentato emendamento su par condicio, stop ostruzionismo

Gal

Roma, 11 giu. (askanews) - Depositato in Aula l'emendamento al decreto elezioni che regola la par condicio per le prossime elezioni frutto dell'intesa tra maggioranza e opposizione si ridotto l'ostruzionismo di Fratelli d'Italia.

Le votazioni infatti, considerati anche i diversi emendamenti ritirati, stanno procedendo speditamente.

In apertura di seduta pomeridiana la presidente di turno, Mara Carfagna ha annunciato che era stato depositato in Aula un emendamento firmato dalla Commissione frutto della mediazione.

Ecco il testo della proposta: "Per le consultazioni elettorali e referendarie dell'anno 2020, le disposizioni di cui all'articolo 4 della legge 22 febbraio 2000 numero 28 (sulla par condicio ndr) si applicano in modo da evitare posizioni di svantaggio rispetto ai mezzi di informazione e per la comunicazione politica durante le campagne elettorali e referendaria, in relazione alla situazione epidemiologica derivante dalla diffusione del Covid-19".