Dl elezioni, Radicali: il voto a settembre una scelta scellerata

Pol/Gal

Roma, 8 giu. (askanews) - "Alla Camera dei deputati si sta scrivendo una nuova brutta pagina per la democrazia italiana. Fissare per il 20 e il 21 settembre le elezioni comunali, regionali e il referendum costituzionale una scelta scellerata, nonostante ci che possa sostenere l'onorevole Ceccanti. Le forze politiche non rappresentate dovranno raccogliere migliaia e migliaia di firme in piena estate, una durissima sfida. Inoltre sar difficilissimo in quel periodo trovare autenticatori disponibili a validare le sottoscrizioni. Il procedimento viene regolato ancora da una legge del 1990, anche se sono passati 30 anni e la tecnologia ha fatto passi da gigante la nostra democrazia ancorata alla carta e alla penna. una vera vergogna". Lo dichiara Massimiliano Iervolino, segretario di Radicali Italiani.