Dl Elezioni, voto annullato: mancava il numero legale

webinfo@adnkronos.com

Nella votazione di oggi al Senato sulla fiducia al dl elezioni mancava il numero legale e per questo motivo la votazione si ripeterà domani, alle 9.30. Lo riferiscono fonti parlamentari. Si è trattato, riferiscono le fonti, di un errore tecnico, ovvero nel computo dei congedi. Si rivoterà dunque domani mattina. Sono stati allertati tutti i senatori. In particolare, quelli che hanno lasciato Roma e sono tornati a casa sono stati richiamati.  

"Dai conteggi che abbiamo fatto e verificato - spiegava in serata il vicepresidente del senato Roberto Calderoli - il numero legale era 150. Invece i votanti sono stati 149 e quindi non c’era il numero legale e la votazione va annullata e ripetuta. Fermo restando che se non c’è una maggioranza parlamentare a sostegno del governo vuol dire che il governo non c’è. Domani sono pronto a votare a qualsiasi ora". Poi la conferma e l'annullamento.Il via libera del Senato con voto di fiducia era arrivato al termine di una giornata particolarmente convulsa. Il voto al provvedimento - che era passato con 145 sì, 2 contrari (Emma Bonino e Matteo Richetti) - aveva provocato le assenze per protesta del centrodestra, mentre il senatore Riccardo Nencini, pur presente, non aveva partecipato al voto. Se non convertito in legge, il provvedimento decadrà domani.