Dl fisco, Fi: accolto nostro emendamento che abroga tetti spesa

Pol/Luc

Roma, 28 nov. (askanews) - E' stato accolto l'emendamento al dl fiscale, a firma dei deputati di Forza Italia Roberto Pella, vice presidente Vicario a Anci, e Sestino Giacomoni, vice presidente della commissione finanze di Montecitorio, che abroga alcuni tetti di spesa "ormai anacronistici" del dl 78/2010. Lo rende noto Fi.

"È un grande risultato - ha commentato Pella - che deriva dal lavoro fatto in casa ANCI e contenuto anche nella la proposta di legge 'Liberiamo i Sindaci', che ho presentato come primo firmatario e che è ora in discussione alla Camera. L'emendamento abroga quei tetti spesa divenuti ormai anacronistici, quali il divieto di effettuare spese per relazioni pubbliche, convegni, mostre e di rappresentanza nel limite del 20% della spesa del 2009, la razionalizzazione della spesa per la stampa di relazioni e pubblicazioni o le limitazione in materia di acquisto di immobili".

"Ciò di cui sono particolarmente contento è la definizione in modo inequivoco e a regime della facoltatività della tenuta della contabilità economico-patrimoniale da parte dei Comuni fino a 5mila abitanti. Si tratta di una norma a cui tenevo in particolar modo vista le incertezze interpretative degli ultimi mesi e trattasi di un'antica battaglia di Anci nazionale. Si tratta - conclude Pella - di norme di buon senso, di norme che semplificano la vita ai Sindaci e ai dipendenti pubblici nell'ottica di una rinnovata autonomia gestionale e decisionale, e danno ragione all'Anci e alle sue richieste di cui mi sono fatto portavoce in Parlamento".