Dl fisco, Gelmini: modificare norme su ritenute appalti

Pol/Bac

Roma, 31 gen. (askanews) - "Sull'articolo 4 del decreto fiscale, relativo alle ritenute per gli appalti, l'Agenzia delle Entrate tarda ad emanare i provvedimenti attuativi che devono chiarire in modo puntuale l'effettiva applicazione del provvedimento. Intanto, però, le disposizioni continuano ad incidere pesantemente sulla liquidità delle imprese: le aziende continuano a versare le ritenute per i lavoratori, ma non possono utilizzare in compensazione i propri crediti fiscali. A ciò poi si aggiunge l'onere di versamento delle ritenute per singolo committente, tramite specifici F24, che aggrava ulteriormente la gestione amministrativa delle commesse". Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

"Non possiamo rimanere fermi di fronte a una misura che continua a provocare grandi criticità: difficoltà applicativa e onerosità degli adempimenti. Per non parlare dell'irragionevolezza di addossare responsabilità e sanzioni ad aziende in regola, per fenomeni dei quali non hanno alcun controllo. Questa norma deve essere immediatamente modificata e vanno eliminati i gravi effetti finanziari e burocratici sulle imprese, in linea con quando prevede lo Statuto del contribuente", conclude.