Dl fisco, Più Europa: Conte chiarisca su tassa auto aziendali

Pol/Gal

Roma, 26 nov. (askanews) - "L'annuncio del premier Conte sulle coperture trovate per evitare gli aumenti fiscali è al momento poco più di un esercizio retorico: non sappiamo di quali coperture si tratti, se eviteranno completamente gli aumenti o ne ridurranno solo l'entità, e se per evitare una certa tassa ne aumenterà un'altra". Lo afferma il vicesegretario di Più Europa, Piercamillo Falasca.

"Sulla tassazione delle auto aziendali, in particolare, non c'è stata ancora chiarezza da parte del premier: il governo ha fatto dietrofront totale o intende solo ammorbidire la stangata? Sulle auto aziendali - sottolinea Falasca - ogni euro di aumento è un euro di tasse in più su quei tantissimi lavoratori per i quali l'uso dell'automobile aziendale è una parte non monetaria del loro salario. Dunque, finché non c'è la certezza 'nero su bianco' che questa tassazione non aumenta - conclude il vicesegretario di Più Europa - è bene che non abbassare la guardia".