Dl Imprese, Centinaio: su ostelli no coperture, dilettanti

Pol-Afe

Roma, 23 ott. (askanews) - "Eccolo, il governo zelig, incapace di reperire le coperture finanziarie al suo primo decreto presentato in aula: esempio di questo pressappochismo è la vicenda della crisi che ha colpito l'Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù. Nonostante ad inizio agosto il Consiglio dei Ministri avesse già dato il via libera al sostegno dell'Ente e che tutti i gruppi del Senato avessero garantito la salvaguardia dei suoi livelli occupazionali e del suo patrimonio, con la presentazione di un emendamento trasversale, ora la maggioranza s'inceppa e non trova le coperture promesse mettendo in serio pericolo più di duecento lavoratori e le loro famiglie. Uno spettacolo penoso di cui pagano le conseguenze i giovani, le famiglie: non riescono a trovare la sintesi delle loro stesse proposte, sono divisi su tutto, dalle soluzioni da adottare per le grandi crisi aziendali ai finanziamenti da individuare per la scuola e l'università, per non parlare della riforma della giustizia che hanno in mente: se non sanno governare possono passare la mano e lasciarci provvedere al bene del Paese". Così il senatore della Lega Gian Marco Centinaio, già ministro delle politiche agricole alimentari e forestali con delega al turismo.