Dl imprese, Mallegni(Fi): errore dare soldi a ostelli gioventù

Lsa

Roma, 23 ott. (askanews) - "Sono estremamente dispiaciuto nel dover prendere le distanze da un emendamento approvato in commissione sul decreto crisi aziendali, che riguarda la trasformazione in ente pubblico dell'Associazione italiana della Gioventù. Anche Fi, con alcuni membri del gruppo, ha contribuito al via libera compiendo, a mio avviso, un grave errore". Lo afferma il senatore e vicepresidente del gruppo di Forza Italia, Massimo Mallegni a proposito della norma sugli ostelli della gioventù approvata nelle Commissioni sul dl imprese e presente nel maxiemendamento per la fiducia presentato in Aula.

"Se da una parte, infatti, nel decreto non si aiutano affatto le imprese oggetto di crisi aziendali, né ci si preoccupa del fallimento di tour operator internazionali, dall'altra si regalano milioni di euro ad associazioni fallimentari, peraltro presiedute da collaboratori di membri del governo, trasformandole in enti pubblici. É una follia che denuncio con forza - conclude Mallegni - e che va assolutamente fermata. Non solo si tradisce la fiducia delle imprese in difficoltà e dei lavoratori che rischiano il posto, ma si mortifica anche l'operato di tutti i nostri collaboratori che, all'interno delle istituzioni, si aspettano da uno Stato serio un'attenzione altrettanto seria".