Dl riaperture, a Genova ristoratori in piazza con i tavolini

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Genova, 26 apr. (askanews) - A Genova protesta dei ristoratori contro la decisione del governo di non permettere ancora la riapertura dei locali che non sono dotati di dehors.

Questo pomeriggio, nel primo giorno di zona gialla, alcune decine di ristoratori, che aderiscono all'iniziativa #protestaligure, hanno posizionato dei tavolini nel centro di piazza De Ferrari, sotto il palazzo della Regione Liguria, servendo simbolicamente cibo e bevande con cappelli e casacche da chef.

La piazza principale del capoluogo ligure è stata quindi trasformata per alcune ore in una sorta di ristorante a cielo aperto per protestare contro la "disparità tra locali all'aperto e al chiuso".

"Vogliamo dare ancora una volta un segnale forte al governo - spiegano gli organizzatori della manifestazione - ricordando che l'ennesimo decreto è osceno e che combatteremo sempre ogni forma di restrizioni e di incongruenze".

Da due settimane, intanto, una delegazione di ristoratori sta dormendo in tenda sotto i portici di piazza De Ferrari per chiedere al governo di consentire le riaperture in sicurezza di tutti i bar e i ristoranti.