Dl rilancio, Fontana (M5s): emendamento per raccolta e riciclo mascherine

Luc

Roma, 17 giu. (askanews) - "Secondo le stime, in Italia, entro l'anno avremo consumato ben 8 miliardi di mascherine che, utilizzate il tempo necessario, verranno gettate via nell'indifferenziato urbano o peggio chiss dove. Per risolvere l'annosa questione abbiamo presentato un emendamento al Dl Rilancio che chiede al ministero dell'Ambiente, sentiti l'Istituto superiore di Sanit e l'Ispra, di adottare idonee linee guida contenenti specifiche misure volte a definire le modalit di recupero dei materiali delle mascherine, i criteri di raccolta presso le abitazioni e le forme di conferimento, anche attraverso misure di incentivazione a favore dei cittadini. Pensiamo, in primis, a punti di raccolta capillari - collocati fuori i centri commerciali o le farmacie - simili a quelli utilizzati per i rifiuti speciali come materiali sanitari o pile. A tal fine, nell'emendamento, si chiede l'istituzione di un fondo ad hoc presso il Ministero dell'Ambiente, al fine di promuovere la prevenzione, il riuso ed il riciclo dei dispositivi di protezione individuale utilizzati a seguito dell'emergenza determinata dalla diffusione del Covid". Lo dichiara in una nota Ilaria Fontana, vicepresidente del MoVimento 5 Stelle alla Camera e prima firmataria di un emendamento che, a giorni, verr votato in commissione Ambiente.

"Oltre ad occuparsi della raccolta di mascherine e guanti monouso, le linee guida dovranno dettare le condizioni per un auspicabile riciclo e riutilizzo dei kit di protezione utilizzando prodotti di monomateriale o materiali facilmente separabili tra loro. In tal senso, l'emendamento interviene affinch negli appalti pubblici della Pubblica Amministrazione sia obbligatorio osservare criteri ambientali minimi sulle mascherine che saranno orientati a privilegiare forniture di kit riutilizzabili e lavabili", aggiunge la deputata.

"Infine il provvedimento proposto chiarisce quali siano le sanzioni per chi abbandona guanti e mascherine a terra o in mare, rendendole certe ed adeguate. Parliamo di interventi importanti per la tutela dell'ambiente, per questo ci batteremo perch entrino subito in vigore", conclude la nota.