Dl Rilancio, Giacomoni(Fi): governo detassi investimenti in Pmi

Adm

Roma, 12 giu. (askanews) - Bisogna detassare gli investimenti nelle Pmi, lo chiede Sestino Giacomoni, presidente della Commissione di vigilanza su Cdp e componente del coordinamento nazionale di Forza Italia.

"Ma il governo, invece di pensare alla patrimoniale, non potrebbe detassare totalmente i risparmi di chi investe nella crescita del Paese, ossia nelle nostre imprese? Leggendo l'articolo di Leopoldo Gasbarro su Il Giornale di oggi ho scoperto, come era ovvio, che l'83% degli italiani non vuol nemmeno sentir parlare di patrimoniale, ma la vera notizia che Il 75% invece pronto ad investire nella crescita, ossia nelle nostre aziende".

"Credo quindi - prosegue - che sia giunto il momento anche nel nostro Paese, di creare un fondo sovrano, che alimentato dai risparmi degli italiani sostenga il nostro sistema produttivo e faccia al tempo stesso crescere il risparmio delle famiglie, che oggi giace in gran parte inutilizzato sui conti corrente o nei titoli del debito pubblico".

Aggiunge Giacomoni: "Al riguardo ho presentato un emendamento al decreto rilancio che consentirebbe agli italiani di investire nelle nostre imprese attraverso il 'Patrimonio destinato' previsto dal decreto stesso e gestito da Cassa depositi e prestiti. Indirizzando i nostri risparmi nell'economia reale - conclude Giacomoni - diventeremmo tutti azionisti del nostro futuro e sostenendo le nostre imprese creeremo ricchezza, benessere e posti di lavoro. Speriamo che se ne convinca anche il governo".