Dl Rilancio, Lega: governo sbatte porta in faccia a tour operator

Lme

Milano, 29 giu. (askanews) - "Grave la bocciatura del nostro emendamento al decreto Rilancio a sostegno di agenzie viaggi e tour operator, tra i pi duramente colpiti dall'emergenza Covid. Avevamo proposto di consentire loro la possibilit di usufruire del credito d'imposta attraverso una modifica delle modalit di determinazione del fatturato o del corrispettivo ai fini Iva, tenendo conto del cosiddetto 'ordinato' da affiancare al regime fiscale Iva. Niente da fare. Ancora una volta il governo predica bene ma razzola male in tema di sostegno al turismo sbattendo la porta in faccia a chi ha gi perso oltre il 70 per cento dei ricavi tra marzo e maggio 2020 con conseguente perdita per tutto il mercato turistico". Lo scrivono i deputati della Lega in commissione Bilancio della Camera: Giuseppe Bellachioma, Claudio Borghi, Vanessa Cattoi, Emanuele Cestari, Silvana Comaroli, Rebecca Frassini, Massimo Garavaglia, Vannia Gava e Maura Tomasi.