Dl Rilancio, M5s: altri fondi a paritarie? Non esiste proprio

Rea

Roma, 15 giu. (askanews) - "Scegliere di finanziare con fondi aggiuntivi le scuole paritarie significa sottrarre soldi alla scuola pubblica. Stando ad alcuni emendamenti presentati da altre forze politiche al dl Rilancio, si finirebbe su un piano per noi inaccettabile. Il nostro faro l'articolo 33 della Costituzione, nel passaggio che recita: 'Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato': una norma che non ha bisogno di spiegazioni. Il MoVimento 5 Stelle per la scuola pubblica: chi vuole anteporre altri interessi a quelli costituzionalmente garantiti non trover mai il nostro sostegno". Lo dichiara in una nota Gianluca Vacca, deputato del MoVimento 5 Stelle e capogruppo in commissione Cultura.

"Nel dl Rilancio sono gi stati stanziati 150milioni facendo un'eccezione a causa dell'emergenza Covid-19. Faremo di tutto per scongiurare il tentativo di aumentare fondi o finanziamenti. Quei 150 milioni sono una misura straordinaria e tale deve rimanere", si conclude la nota.