Dl rilancio, Savino (Fi): penalizzati propriet e sport dilettantistico

Pol/Bac

Roma, 12 giu. (askanews) - "Il decreto rilancio, all'articolo 216, prevede una riduzione, da marzo a luglio 2020, dei canoni di locazione di palestre, piscine e ogni altro impianto sportivo, senza fare distinzione fra multinazionali miliardarie del fitness e piccole associazioni dilettantistiche. Sarebbe invece necessario limitare questa possibilit solo alle Associazioni e Societ Sportive dilettantistiche, il cui registro stato istituito presso il CONI. Mi auguro che anche il Governo dia parere favorevole al mio emendamento al decreto rilancio". Lo afferma Elvira Savino, deputata di Forza Italia.

"Inoltre - continua - occorre prevedere che al locatore che subisce la perdita per la riduzione del canone sia riconosciuto un indennizzo pari al 60 per cento del mancato introito derivante dall'applicazione della riduzione del canone locatizio stesso, perch lo Stato non pu arbitrariamente intromettersi nel contratto tra due privati facendo perdere ad una delle parti una parte cospicua del valore del contratto. Inoltre l'intervento statale utile e necessario se finalizzato ad aiutare le societ e le associazioni sportive dilettantistiche italiane, quelle che operano con uno spirito solidaristico, senza per recare pregiudizio ai proprietari di immobili. Questo accanimento contro la propriet privata - conclude Savino - ingiustificabile e trovo assolutamente condivisibile la protesta della Confedilizia a tal proposito", conclude.