Dl Scuola, Fratoianni: fu governo di destra a tagliare 8 miliardi

Pol/Bac

Roma, 6 giu. (askanews) - "Ma i leghisti e Salvini pensano davvero di rifarsi una verginit con qualche ora di ostruzionismo e con qualche sceneggiata sulla scuola? Pensano cos di far dimenticare agli italiani chi ha scardinato negli anni passati l'istruzione pubblica di questo Paese? A tagliare gli 8 miliardi alla scuola italiana sono stati la Gelmini con il supporto attivo della Lega". Lo afferma in una nota Nicola Fratoianni, portavoce nazionale di Sinistra italiana, componente per Leu della commissione cultura di Montecitorio.

"E il ministro dell'Istruzione leghista del passato governo - prosegue l'esponente di Leu - passer alla storia per i rimborsi viaggio non certo per il contributo dato al rilancio della scuola. E no si pu certo dimenticare che dove la Lega governa localmente la pi fiera avversaria dell'istruzione pubblica e del diritto allo studio dei giovani".

"Dopo l'approvazione del dl scuola rimane tuttavia attuale la necessit di mettere al centro dell'iniziativa politica e istituzionale il rilancio e il sostegno all'istruzione come elemento determinante per il futuro del Paese, servono decisioni rapide ed interventi efficaci nei prossimi mesi. Avremo occasione di dare tutti, maggioranza ed opposizione leghisti compresi, un contributo con l'esame del Dl Rilancio: vogliamo operare un'azione shock a favore della scuola? Vogliamo finalmente azzerare il fenomeno delle classi pollaio? Vogliamo dare gratis i libri di testo? Vogliamo spostare altri miliardi di euro sulla scuola invece di darli a pioggia? Un'occasione - conclude Fratoianni - che non pu essere sprecata".