**Dl semplificazioni: domani in Cdm con governance Pnrr, poi ok a dl assunzioni PA**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 mag. (Adnkronos) – Dovrebbe arrivare domani in Cdm, assieme al decreto sulla governance del Pnrr, il dl semplificazioni, la prima riforma sul percorso serrato del Recovery plan. Nella cabina di regia di questa mattina, riferiscono fonti presenti all'incontro, il premier Mario Draghi ha rimarcato con forza la necessità di procedere spediti, portando avanti in modo "unitario" i dl su governance e semplificazioni -oggi saranno sul tavolo del pre-consiglio, la riunione preparatoria del Cdm- nonché il piano di reclutamento della Pubblica amministrazione.

Infatti la prossima settimana, tra mercoledì e giovedì, dovrebbe tenersi un nuovo Cdm per dare il via libera al cosiddetto 'dl reclutamento', sulle assunzioni nella P.A., nella logica di "pacchetto unitario" funzionale al Pnrr chiesto da Draghi. Intanto resta da sciogliere il nodo della soglia dei subappalti. L'ultima bozza prevede la proroga della misura attualmente in vigore che fissa la soglia al 40%. Secondo fonti presenti all'incontro, quello del 40% resta un limite "non oltrepassabile: bisogna lavorare su mitigazioni per ridurre il rischio di infiltrazioni mafiose".

Oggi in cabina di regia non si è arrivati a una decisione o a fissare nuove asticelle, ma il tema sarà al centro del confronto con i sindacati che si terrà nel pomeriggio, a partire dalle 16, e chiesto a gran voce dai ministri Andrea Orlando e Roberto Speranza nel corso della riunione con il premier tenutasi in mattinata.