Dl Semplificazioni: Ricci, 'troppi distinguo nel Pd, la velocità non è di destra'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 24 mag (Adnkronos) – "Sono preoccupato, vedo troppi distinguo da parte di nostri parlamentari e nel governo che non vano bene. Nel merito si può discutere tutto, ma se il Pd non prende la bandiera della velocità Salvini riprenderà con le sparate sulla deregulation". Lo ha detto Matteo Ricci, a radio Immagina, a proposito del dibattito sulle semplificazioni per gli investimenti pubblici e sul codice degli appalti.

"C'è un difetto culturale nel nostro campo, c'è una parte del nostro mondo che pensa che riducendo il numero delle regole si aumenta l'illegalità -ha spiegato il sindaco di Pesaro, presidente di Ali Autonomie e coordinatore dei sindaci Pd-. E' il contrario: la trasparenza è il modo migliore per combattere l'illegalità".

Per Ricci, "il Pd si deve fidare di più dei propri sindaci, sono in prima fila a combattere l'illegalià, sanno che non è aumentando la burocrazia che si combatte l'illegalità, che invece ci sguazza nella burocrazia e chi ne esce con le ossa rotte sono le persone oneste".