Dl Sicurezza bis, Fontana (Fi): quando il decreto sicurezza ter?

Lsa

Roma, 25 lug. (askanews) - "Forza Italia, pur condividendo l'impianto del decreto Sicurezza Bis, non può fare a meno di rilevare che il Governo ha finanziato la politica del rimpatrio poco e male". Lo ha affermato Gregorio Fontana, deputato di Forza Italia, intervenendo in Aula nella discussione sul Decreto sicurezza bis. "Poco, perché due milioni previsti dal Governo è una cifra risibile per stringere accordi di rimpatrio, e male perché, appena esauriti questi due milioni, il Dl stabilisce di attingere al fondo per le spese di funzionamento del Ministro dell'Interno, riservato alle Forze dell'Ordine. Due errori - spiega Fontana - che noi di Forza Italia abbiamo cercato di correggere proponendo di finanziare i rimpatri con i risparmi di Montecitorio, per non sottrarre un euro alle forze dell'ordine. Il Governo, però, è stato sordo sia nella fase emendativa, sia sull'ordine del giorno. A questo punto, o non ci sarà il piano rimpatri, o l'esecutivo dovrà trovare risorse nuove, perché sarebbe gravissimo assottigliare il fondo per le spese di funzionamento del Ministero dell'Interno in un momento in cui necessitano più risorse alle Forze dell'Ordine. Forza Italia, a questo punto, si attende un Decreto Sicurezza Ter che avrà al centro la politica di rimpatrio dei clandestini. Su questo terreno Forza Italia è disponibile fin da ora a confrontarsi col Ministro Salvini"."