Dl sicurezza bis,Patuanelli: governo non cade ma darsi regolata

Vep

Roma, 5 ago. (askanews) - "È un momento delicato per il governo, ma non rischia di cadere sul decreto sicurezza". Lo assicura, in una intervista alla Stampa, Stefano Patuanelli, capogruppo M5S al Senato, l'uomo che cerca di tenere in ordine le file del gruppo. "Le conseguenze politiche della spaccatura sulla Tav, invece, si vedranno solo dopo il voto. Ora è importante che si abbassino i toni".

"Dovremmo darci tutti una regolata. Ho l'impressione che troppo spesso ci sia una rincorsa ad andare fuori dalle righe -osserva Patuanelli commentando le immagini e le parole del ministro Matteo Salvini dal Papeete beach di Milano Marittima - per rincorrere un po' di consenso facile, ma così rischiamo di stravolgere la grammatica istituzionale. Dovremmo ricordarci che siamo in qualche modo dei riferimenti per il Paese. E non vorrei che questi diventassero i riferimenti dei miei figli". Quanto al voto su dl sicurezza bis previsto in Senato nelle prossime ore Patuanelli osserva che "é possibile" che "ci possa essere qualcuno che non voterà la fiducia", "a quanto mi dicono - spiega - il problema non è sull'immigrazione, ma sulla parte che riguarda le manifestazioni di piazza, dove c'è un approccio un po' troppo rigido rispetto ai disordini che si possono verificare. La maggioranza però c'è". Provvedimenti contro i ribelli? "Nel nostro codice etico c'è l'obbligo di votare la fiducia a un governo che sia espressione del Movimento 5 stelle", conclude.