Dl sicurezza, Fratoianni: disegno Salvini repressivo e pericoloso

Pol-Afe

Roma, 7 ago. (askanews) - "Ci si sente più al sicuro, ora che il governo ha dichiarato guerra alla solidarietà? Ora che sarà più complesso salvare le vite dei migranti in mare? Mi rivolgo proprio all'elettorato di Matteo Salvini e a quello del M5S. Pensate che comminare 1 milione di euro di multa e prevedere il carcere per chi salva le vite sia un atto che restituirà certezze all'Italia?" Lo scrive sul suo blog Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana.

"E poi ecco l'inganno! Con la scusa dei migranti - prosegue l'esponente della sinistra - Salvini realizza un disegno repressivo sul piano sociale e anche politico per tutti coloro che non hanno altra scelta che manifestare per farsi sentire. E con la sordità che dimostra la politica, con l'avvicinarsi di una nuova pesante crisi economica e sociale, con il numero sempre maggiore di aziende che lasciano per strada migliaia di lavoratori, l'unica alternativa nella piena disponibilità delle persone è la piazza, è manifestare, è usare il proprio corpo come strumento di lotta. Sarà impedito per decreto, che si sappia. Perché l'obiettivo è minare alle fondamenta le garanzie costituzionali e l'assetto sociale su cui sono state fondate le democrazie liberali. Per questo continuiamo a sostenere che negare i diritti anche di una sola persona, equivale a negare i diritti per tutti".

"Per questo è necessario e urgente opporsi con forza al disegno politico del governo, che non trova alcun argine e alcun freno nella maggioranza politica che lo sostiene. Ed è altrettanto grave - conclude Fratoianni - la complicità dei parlamentari M5S: con una mano fanno una mozione per fermare il Tav, e con l'altra infilano le manette al movimento No Tav che protesta. Cara poltrona...".