Dl sicurezza, Salvini: giudici della Consulta fanno politica

·1 minuto per la lettura

Roma, 9 lug. (askanews) - "Anche sui decreti Sicurezza qualche giudice, come accade troppo spesso, decide di fare politica sostituendosi al Parlamento. Un 'richiedente asilo' in oltre il 50% dei casi viene riconosciuto come clandestino dalle commissioni prefettizie, senza quindi nessun diritto di rimanere in Italia: secondo la Corte dovremmo quindi premiare chi mente e infrange la legge? La sicurezza e il benessere degli italiani, degli immigrati perbene e dei veri richiedenti asilo, vengono prima di tutto". Cosil segretario della Lega Matteo Salvini commenta la bocciatura da parte della Corte Costituzionale di una norma del Decreto Sicurezza ad Affari Italiani.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli