Dl sicurezza, Salvini: non ci sono limitazioni democrazia

Rus

Roma, 6 ago. (askanews) - Nel decreto sicurezza bis approvato ieri sera dal Senato aumentano le pene "per chi aggredisce le forze dell'ordine usando mazze ferrate, bombe carta, caschi e andando in giro col volto coperto. Quindi non riguarda l'operaio che protesta per la crisi aziendale o lo studente che va in corteo. Non è una limitazione della democrazia, è una tutela delle forze dell'ordine". A spiegarlo è stato il vice presidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini, in un'intervista a Radio 24, dove ha risposto ad una domanda sul rischio incostituzionalità per alcune misure contenute nel dcereto.