Dl sicurezza, Tav e manovra, voti decisivi su tenuta del governo

Dl sicurezza, Tav e manovra, voti decisivi su tenuta del governo

Roma, 5 ago. (askanews) – Decreto sicurezza bis, voto sulla Tav e manovra, con le parti sociali oggi dal premier Giuseppe Conte e domani al Viminale. È così che inizia una settimana cruciale per la tenuta del governo gialloverde.

Rispondendo alle domande dei giornalisti a margine dell’inaugurazione del nuovo hub ferroviario Milano-Rogoredo, il vice-premier e leader leghista Matteo Salvini si è augurato che il governo non cada sulla fiducia, posta al Senato sul Decreto sicurezza bis.

Al decreto – ha detto il ministro dell’Interno – non si scappa, assieme al voto sulla Tav. Se ci fosse un no all’Alta Velocità ci sarebbe un grosso problema”, ha affermato, lanciando un monito ai 5stelle.

“Il governo non cadrà. Salvini minacci chi vuole”, ha replicato il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli a margine dello stesso evento di Ferrovie. Parlando della Tav, Toninelli ha detto inoltre che la mozione M5s contro la realizzazione dell’opera “non avrà impatto sul governo”.

“Io il Ferragosto quest’anno lo passo a Castel Volturno”, ha detto Salvini a Rogoredo.

E infatti il ministro dell’Interno dal 7 agosto inizia un tour nelle località balneari del Sud Italia, che nelle due settimane centrali di agosto lo porterà a Sabaudia (Lt), Anzio (7 agosto), Pescara (8 agosto), Termoli, Polignano a Mare e poi ancora in Basilicata, Calabria e Sicilia. Prima di Castel Volturno, il 14 agosto Salvini parteciperà alla commemorazione delle vittime del crollo del Ponte Morandi a Genova. Infine, domenica 18 ha in programma un incontro pubblico al Caffè de La Versiliana a Marina di Pietrasanta, per poi tenere un comizio alla Festa della Lega Toscana a Massa. Insomma la campagna elettorale è aperta.