Dl sisma, Ceriscioli: novità positive ma serve uno scatto in più

Gtu

Roma, 21 ott. (askanews) - Il bilancio dell'incontro a Palazzo Chigi sul decreto sisma per il presidente della regione Marche Luca Ceriscioli è positivo, anche se "serve uno scatto in più", vista la lentezza della ricostruzione, e questo scatto è atteso in sede di riconversione.

Riguardo alle cose positive "intanto è la prima volta che possiamo guardare un decreto prima che venga promulgato e questo è importante metodologicamente", ha sottolineato. Diversamente quindi dal collega dell'Abruzzo Marsilio, che ha lamentato una convocazione tardiva, per Ceriscioli la convocazione in sé è già un punto positivo. Poi il presidente delle Marche ha dato conto di alcune importanti novità nei contenuti: "Rispetto a quanto ci era stato anticipato, quindi una semplificazione sulla ricostruzione privata e alcune misure utili che sono nel decreto, le novità sono quelle della busta paga pesante, con una restituzione che non solo viene prolungata ma non è più al 100%, quindi i cittadini vanno a restituire meno, e questo è importante; poi un'anticipazione per i liberi professionisti, che oggi ricevono il loro compenso solo quando hanno finito il loro percorso, hanno già investito parecchio, e ora ingegneri e architetti potranno avere un'anticipazione: questa è una seconda novità importante dell'ultimo minuto".

"Quello che aspettiamo - ha chiosato Ceriscioli - è che a questo si aggiungano altre cose importanti". Cose importanti a partire dal precariato di chi si occupa proprio di ricostruzione negli uffici e per la semplificazione delle procedure soprattutto per la ricostruzione delle opere pubbliche. (Segue)