Dl sisma, Ceriscioli: peccato avere tante risorse e non spenderle

Gtu

Roma, 21 ott. (askanews) - "Un peccato avere tante risorse e non spenderle": una sintesi efficace del presidente della regione Marche Luca Ceriscioli, all'uscita dell'incontro a Palazzo Chigi sul decreto sisma, ribadendo - posizione condivisa da tutti i presidenti delle regioni e comuni del cratere - la necessità di una semplificazione delle procedure per ricostruire. Procedure straordinarie quindi, non ordinarie, anche se non si arriva a chiedere l'incarico diretto come nel caso del Ponte Morandi a Genova.

"Le risorse economiche per la ricostruzione - ha ricordato - ci sono fin dal primo governo questo è il quarto governo che se ne occupa, quello che è sempre mancato sono strumenti straordinari per poterli spendere rapidamente". E "io non voglio fare il ponte di Genova, dove addirittura c'è l'incarico diretto ad una impresa per progettare e per realizzare, nessuno lo ha mai chiesto", ma "da qui alle procedure ordinarie esistono vie di mezzo che permettono di snellire le procedure, perché - ha concluso - è un peccato avere tante risorse e non spenderle".