Dl sisma, Trancassini (Fdi): proroga stato emergenza è resa Stato

Pol/Vlm

Roma, 19 ott. (askanews) - "Se venisse confermato il testo anticipato da Palazzo Chigi, il 'Conte 2 la vendetta', è in procinto di varare un decreto che pensa di accelerare la ricostruzione lasciando agli stessi tavoli gli stessi burocrati e le stesse sabbie mobili senza andare al cuore del problema". Lo dichiara il deputato reatino di Fratelli d'Italia Paolo Trancassini, già sindaco del Comune di Leonessa.

"D'altronde, se il decreto è stato preparato dalla De Micheli e da Farabolini non avrebbe potuto essere diversamente. La proroga dello stato d'emergenza al 31 dicembre 2020 è la resa di uno Stato incapace di affrontare i problemi delle Comunità da ricostruire. In qualsiasi nazione del mondo l'emergenza non dura quasi 5 anni. In cinque anni si torna alla normalità, non si esce dalla emergenza. L'unica nota positiva sta nel fatto che il decreto costringerà il governo a venire in aula ed in commissione: lo aspetterò con la squadra di Fratelli d'Italia e questa volta se non passeranno i nostri emendamenti e le nostre proposte che sono quelle della gente delle Comunità e delle categorie rimarremo in Aula per giorni", conclude.