Dl sisma, Verini(Pd): decreto era atteso da popolazioni

Red/Lsa

Roma, 22 ott. (askanews) - "Restituzione del solo 40 per cento della busta paga pesante, norma per l'anticipazione ai professionisti del 50 per cento dei compensi; semplificazione e accelerazione delle pratiche per la ricostruzione privata e pubblica; incentivi per l'imprenditoria under 46 e incentivi a fondo perduto per le attività agricole nei comuni del cratere, con l'estensione della misura Resto al Sud. Sono queste - dichiara in una nota il parlamentare umbro del Pd, Walter Verini - alcune delle misure più importanti del dl sisma approvato dal governo per il terremoto che ha colpito Umbria, Lazio e Marche".

Il decreto terremoto, ricorda Verini "va a sbloccare i lavori e incentiverà le imprese, ma parallelamente procederemo affinché tutto il cratere del terremoto diventi 'zona economicamente speciale' così chi vorrà investire in queste terre lo potrà fare in maniera più conveniente e si tenterà di bloccare lo spopolamento".

"Il governo è stato di parola - conclude Verini - emanando un decreto che le popolazioni terremotate chiedevano e aspettavano da tempo. Voglio ringraziare anche il candidato alla presidenza della Regione Umbria Vincenzo Bianconi che più di tutti si è battuto e si batte affinché Norcia e la Val Nerina rinascano e perché impegnato in prima linea per il cambiamento dell'Umbria. Ora tutti al lavoro perché i contenuti del decreto trovino immediata applicazione".