Dl sostegni ter: tributaristi, contributi a fondo perduto ma nessun provvedimento semplificazione

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 gen. (Labitalia) – Intervistato in merito al decreto sostegni ter, da Angelica Bianco sul quotidiano La Discussione, il presidente dell’Istituto nazionale tributaristi (Int) Riccardo Alemanno ha dichiarato: “La prima impressione è che gli studi degli intermediari fiscali avranno ulteriore lavoro da svolgere, al di là di quello ordinario già pesantemente invasivo. Relativamente ai provvedimenti di sostegno, al di là della scelta, mai condivisa, di collegare la fruizione ad una perdita tra 2019 e 2021 di almeno il 30% dei ricavi, il legislatore cerca di porre rimedio all’impatto negativo dell’imperversare della pandemia sulle attività produttive e questo è comprensibile, ma purtroppo non vedo contestualmente prendere forma provvedimenti di semplificazione che porterebbero altrettanti benefici anche economici ad imprese e professionisti ed in più sarebbero permanenti”.

"Il numero uno dell’Int – ha aggiunto – però precisa che un giudizio si potrà dare solo dopo aver letto il testo ufficiale".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli