Dl Sostegno: Occhiuto, 'serve patto fiscale che cancelli pregresso'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 mar. (Adnkronos) – "Il governo fa bene, e su questo ha e avrà il sostegno di Forza Italia, a intervenire per risarcire le attività economiche danneggiate dalla pandemia. Ma per dare realmente fiato alle imprese, alle partite Iva, ai commercianti, ai ristoratori, ai lavoratori autonomi, occorre lavorare a un vero patto fiscale, che cancelli – anche in parte – il pregresso e dia la possibilità di ripartire con un minimo di tranquillità". Lo afferma il capogruppo di Forza Italia alla Camera, Roberto Occhiuto.

"Serviranno, dunque, già con il decreto Sostegni, una proroga delle scadenze delle cartelle esattoriali – bloccando, dunque, l’invio delle notifiche – una rottamazione quater e un nuovo saldo e stralcio (su quest’ultimo intervento noi vorremmo arrivare alla soglia dei 10mila euro). Su queste misure -chiede l'esponente azzurro- non ci sia alcun arretramento da parte dell’esecutivo. I risarcimenti da soli non servono se non si sgravano le aziende da carichi fiscali che tra l’altro in questo momento sono inesigibili per lo Stato", conclude Occhiuto.