Doc, al via la seconda stagione: qual è la storia vera che ha ispirato la fiction

·3 minuto per la lettura
doc vera storia
doc vera storia

Da giovedì 13 gennaio torna in TV la seconda stagione di “Doc – Nelle tue mani”, la serie tv con Luca Argentero ispirata alla vera storia e al libro di Pierdante Piccioni, il medico che ha perso 12 anni di memoria. Quali sono le novità della stagione, le new entry e le migliori anticipazioni della fiction più amata di Ra1?

Doc, la storia vera della serie tv

Dopo il successo della prima stagione, torna con 16 episodi tutti nuovi la serie più amata dai fan: “Doc – Nelle tue mani”.

A ispirare la serie tv, in onda su Rai1, è una storia vera. Il protagonista, l’amatissimo Luca Argentero, interpreta il medico Pierdante Piccioni, che in seguito a un terribile incidente ha perso 12 anni della sua memoria. D’un tratto una parte della sua vita – ma anche della sua famiglia e del mondo intero – è andata persa per sempre, in modo irreparabile. Così ha ricominciato da capo, sia al lavoro sia in casa: i figli che aveva lasciato bambini sono improvvisamente adulti, il suo volto è cambiato e lo stesso vale per sua moglie. Dalla storia del dottor Piccioni nasce la serie tv in cui Argentero è Andrea Fanti.

Doc, Pierdante Piccioni chi è

È Pierdante Piccioni il medico che con la sua storia – così complessa, toccante e sconcertante – ha ispirato la serie tv con Luca Argentero e Matilde Gioli.

La mattina del 31 maggio 2013, mentre si recava al lavoro, ha avuto un incidente. La sua auto si era cappottata e lui era entrato in coma. Il suo cervello è rimasto per un po’ senza ossigeno. Risvegliandosi, ha scoperto che la sua mente era rimasta ferma al 25 ottobre 2001. Un giovedì.

Lo stesso Piccioni ha seguito con entusiasmo la fiction, arrivata alla sua seconda stagione, e ha fatto persino un piccolo cameo, oltre ad aver collaborato come sceneggiatore offrendo qualche piccolo parere tecnico legato ad alcuni aspetti medici.

Doc, la seconda stagione della serie con Luca Argentero

16 episodi suddivisi in 8 serate. Da giovedì 13 gennaio 2022 la serie tv va in onda in prima serata su Rai1. Le puntate saranno poi disponibili in streaming, sulla piattaforma RaiPlay, per non perdersi niente o rivedere i momenti preferiti.

Il primo episodio della seconda stagione s’intitola “Una vita nuova”. Il dottor Fanti cerca di mantenere il team di lavoro, ma non è semplice. Giulia, infatti, sta per partire per Genova, Lorenzo sembra voler chiudere per sempre con la medicina, Gabriel desidera andare in Etiopia ed Elisa ha perso interesse nel suo lavoro. Anche Carolina, nonostante si avvicini il grande traguardo della laurea, non sembra particolarmente interessata a intraprendere un’esperienza nell’ambito della Medicina Interna. Con l’arrivo di un virus dalla Cina, in perfetta sintonia con l’attualità, i piani di ogni personaggio vengono completamente stravolti.

“La guerra è finita”, invece, è il secondo episodio. Come si può supporre dal titolo, l’ospedale si abitua a una nuova routine, quando la pandemia sembra essere stata debellata. Tuttavia, ogni cosa ha un valore diverso. Fanti vorrebbe andarsene, rifiutando persino il caso dell’infermiere Giacomo (interpretato dal comico Giacomo Poretti, che prima del successo al fianco di Aldo e Giovanni era davvero un infermiere). C’è anche un nuovo internista e una nuova infettivologa.

Arrivano delle new entry insieme ai personaggi a cui i telespettatori si sono ormai affezionati. Nella seconda stagione ci saranno anche: Cecilia Tedeschi, interpretata da Alice Arcuri, Edoardo Valenti, che è Gaetano Bruno, Damiano Cesconi, il cui ruolo è interpretato da Marco Rossetti. Tra i nuovi personaggi di Doc, anche Lucia Ferrari, interpretata da Giusy Buscemi, Umberto Caruso, un uomo di 54 anni interpretato da Massimo Rigo, e Massimo Gentile, che è Lorenzo Frediani.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli