Docente negativa al tampone respinta da scuola: intervengono i militari

·1 minuto per la lettura
scuola esodo professori 21 dicembre
scuola esodo professori 21 dicembre

All’istituto Mattei di Fiorenzuola d’Arda, comune in provincia di Piacenza, si è reso necessario l’intervento dei Carabinieri poiché la preside si è rifiutata di far entrare una docente provvista di tampone negativo. Grazie all’intervento dei militari a quest’ultima è stato permesso di entrare a scuola.

Prof con tampone negativo

I fatti si sono verificati durante la prima settimana di settembre. La donna, che ha liberamente scelto di non sottoporsi al vaccino anti Covid, si era sottoposta ad un test molecolare per evitare problemi all’accesso all’edificio scolastico. Il tampone era risultato negativo, ma la docente non aveva ricevuto in tempo il codice del green pass temporaneo valido per 48 ore e si era così presentata a scuola con il solo certificato di negatività firmato dal medico.

Secondo la preside, non era sufficiente. Anche altri operatori del Mattei, non intenzionati a vaccinarsi si trovano nella mia stessa situazione“, ha raccontato. La dirigente non ha infatti voluto farla entrare in classe perché formalmente sprovvista di certificato verde, motivo per cui la donna ha chiamato i Carabinieri.

Prof con tampone negativo: intervengono i Carabinieri

Non è successo nulla di grave, la situazione si è stemperata subito“, ha affermato la preside Rita Montesissa. Con l’intervento dei militari la docente ha infatti ricevuto l’ok delle forze dell’ordine ed è potuta entrare tranquillamente in classe.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli