Dodge Charger Daytona SRT Concept: la muscle car elettrica

(Adnkronos) - Dodge Charger Daytona SRT Concept è una potente muscle car elettrica. Incarna il futuro spirito dello storico marchio americano, una sportiva che a dispetto del suo glorioso passato si converte totalmente all’elettrico, anticipando ciò che accadrà in un orizzonte non molto lontano.

Tim Kuniskis CEO Dodge ha svelato che la Charger Daytona SRT Concept sarà disponibile con diverse alimentazioni e potenze: “Tutti sanno che le auto elettriche sono veloci, ma anche quelle veloci possono essere noiose”.

La SRT Concept sarà disponibile con tre differenti livelli di potenza, la variante top di gamma avrà l’alimentazione a 800V e in fatto di prestazioni, sarà molto più veloce dell’attuale Hellcat.

L’asso nella manica della futura muscle car elettrica americana sarà il suo sistema di trazione integrale, una “tecnologia” indispensabile non solo a scaricare sull’asfalto l’enorme potenza a disposizione, ma che consente anche di sfruttare appieno tutte le potenzialità di un’auto sportiva con motore elettrico.

Il pilota potrà scegliere tramite le differenti modalità di guida disponibili, quella più adatta al suo stile di guida e alle condizioni della strada, con il “Direction Connection” sarà possibile configurare e intervenire su ogni parametro tecnico della SRT Concept, dalla trazione alla potenza a disposizione.

Non è stato ancora svelata tuttavia se queste modalità saranno disponibili come configurazioni base o se saranno “sbloccabili” e quindi a pagamento e scaricabili tramite gli aggiornamenti OTA (over-the-air).

Per un marchio che ha basato sulle prestazioni e sulla cattiveria del V8, la sua fama e successo, convertirsi completamente all’elettrico, non è un passaggio semplice, alcuni estimatori potrebbero considerare questo passaggio “obbligato”, quasi come un atto tradimento, tuttavia Dodge ha in serbo non poche sorprese.

Le sue future muscle car, pur se con alimentazione completamente elettrica, avranno un sound paragonabile in tutto e per tutte alle storiche antenate del passato, il V8 dunque potrebbe tornare a ruggire, questa volta non con un sound reale ma virtuale.