Dolce&Gabbana 'throwback', in passerella il meglio di ieri e di oggi

(Adnkronos) - Più che un salto indietro nel tempo, un re-editing, un modo per rimettere in produzione alcuni dei capi che hanno fatto la storia di Dolce e Gabbana. "Abbiamo fatto un percorso su di noi, siamo andati in terapia" dicono ironici i due stilisti svelando la spring summer 2023 dedicata all’uomo, nella quale hanno portato in passerella alcuni dei loro capi storici dal 1990, anno del debutto della linea maschile, fino ad oggi.

"Ci vengono chiesti continuamente questi capi storici e facendo una ricerca sugli account di reselling abbiamo visto che tutti stanno impazzendo per D&G e per l'uomo Dolce e Gabbana dal ‘90 a oggi - dicono Stefano Gabbana e Domenico Dolce - perché la nuova generazione non conosce queste cose ma le vorrebbe, così abbiamo rivisto tutte le sfilate e abbiamo iniziato a rivedere il nostro archivio, mettendo insieme un po' di pezzi originali dal ‘90 al 2006 mescolandoli poi con le cose di oggi".

Ad aprire la show un modello in underwear bianco, senza logo, come quello della prima passerella del 1990. Spazio in pedana a volumi baggy, dalle giacche oversize con stampato D&G ai jeans strappati, mentre sulle canotte campeggia la scritta ‘Sicilia’. E ancora, tocchi grunge ‘Made in Sicily’ come le maglie traforate o le felpe ‘stracciate’ intervallate da un abiti neri intarsiati. 89 i look della collezione, che strizza l’occhio all'archivio del brand.

Sulle mani guanti da motociclista con pietre preziose e vestaglie animalier, gli stivali sono portati come fossero jeans strappati. Sullo sfondo frame cinematografici mostrano alcune sfilate dagli anni ‘90 a oggi, mentre a caratterizzare i capi un'etichetta con la scritta 're-editing' per provare a raccontare, anche a chi non era ancora nato, gli anni in cui a dominare la scena erano star come David Beckham. "E' rimasto l'icona delle icone - spiegano gli stilisti -. David ha segnato una svolta, prima di lui la moda era per addetti ai lavori, mentre sdoganata dai calcio è diventata di tutti".

Tra gli ospiti del parterre gli attori Can Yaman e Michele Morrone, Apuje Kalu, Pablo Schreiber, Lucas Jagger, Winston Duke, Alex Gonzalez, William Levy, Caua Reymond, Tyrod Taylor, Rudy Gay, Jaren Jackson Jr, Corey Kispert, Bismack Biyombo, Wesley Iwundu, Josh Richardson. (di Federica Mochi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli