Domani 3 manifestazioni a Milano, anche di antagonisti e anarchici

Alp

Milano, 19 giu. (askanews) - Giornata intensa sotto l'aspetto dell'ordine pubblico quella di domani a Milano, dove, nel pomeriggio, si terranno tre diverse manifestazioni. La rete "Milano 2030" insieme con diverse realt della societ civile (dalle Acli ai Sentinelli passando per l'Arci e fino alla Cgil e le Sardine) si ritrover, "rispettando il distanziamento e con indosso le mascherine listate a lutto", alle 15 in piazza del Duomo. Con lo slogan "Salviamo La Lombardia", i partecipanti chiederanno, in sintesi, "il commissariamento della sanit lombarda (anche alla luce) della disastrosa gestione della pandemia da Covid-19" e "il radicale potenziamento del welfare e del Servizio sanitario nazionale".

Alla 15 invece annunciato il presidio "Vogliamo giustizia" sotto il palazzo della Regione in piazza Lombardia. Indetto da diverse realt dell'area antagonista (Zam, Lambretta, GTA-Gratosoglio autogestita, Lume e alcune collettivi studenteschi), l'iniziativa stata organizzata per "pretendere verit e giustizia e le dimissioni di chi ha malgestito l'emergenza Covid-19 fino ad ora, chiedere una sanit pubblica e aiuti concreti per le persone devastate dalla pandemia".

Infine, alle 16 in piazzale Loreto, con la parola d'ordine "Non vogliamo tornare alla normalit - Lottare l'unico modo per poter respirare", si sono dati appuntamento i gruppi pi radicali dell'antagonismo milanese, dal centro occupato autogestito T28 allo Spazio comune cuore in Gola. Alla manifestazione, pubblicizzata sui siti di Movimento ma non preavvisata in questura, hanno aderito anche alcuni gruppuscoli anarchici e i militanti del Telos di Saronno e del Boccaccio di Monza, ma non si esclude che possano partecipare anche altre realt da fuori la Lombardia. Non chiaro al momento se si tratti di un presidio o di un corteo, e per i partecipanti e le tematiche al centro dell'iniziativa (lotta al controllo sociale e alla repressione, e solidariet ai detenuti politici), questa iniziativa quella ritenuta dalla polizia la pi a rischio per l'ordine pubblico tra le tre indette per domani.