Dombrovskis: "Recovery Fund? Niente soldi senza riforme"

webinfo@adnkronos.com

Gli Stati dell'Ue che vogliono ricevere i soldi del Recovery Fund devono presentare dei piani di riforme e investimenti da usare per stimolare la crescita e rendere le loro economie più resilienti alle crisi. Lo ha chiarito il vice presidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis, nel corso di un'intervista al quotidiano tedesco 'Die Welt'. "Se non ci sono riforme, il denaro non fluirà. Questa è una conseguenza logica e avviene già per molti programmi europei", ha dichiarato Dombrovskis, secondo il quale "se i paesi non promuovono i loro progetti di riforma o non investono, non possiamo finanziare questi progetti dal bilancio dell'Ue".  

"In effetti, i fondi sono distribuiti in tranche e arrivano solo quando sono stati raggiunti determinati obiettivi di riforma o sono state completate determinate fasi di investimento ", ha aggiunto.