Domenica da bollino nero

webinfo@adnkronos.com

Domenica di passione sulle principali strade e autostrade italiane, dove fino alle due di notte di lunedì 5, lo sciopero dei casellanti farà registrare una giornata da bollino nero, complice anche il primo weekend di esodo. 

Lo sciopero dei casellanti, partito oggi alle 10, durerà fino alle 14 per poi riprendere alle 18 e concludersi domani. Autostrade per l'Italia ha attivato una serie di misure per assistere gli automobilisti e favorire gli spostamenti degli italiani nel weekend di esodo. In particolare la società ha previsto un potenziamento dei presidi di pronto intervento e assistenza a chi viaggia.  

Presso le stazioni interessate dai principali flussi di traffico sarà fortemente rafforzata la disponibilità di personale dedicato sia ai servizi di viabilità che al monitoraggio e alla gestione degli impianti, così da garantire un presidio di assistenza e informazione agli automobilisti durante le ore dello sciopero. E' prevista anche una gestione dei flussi di traffico in uscita dai caselli interessati dallo sciopero. Nelle stazioni interessate dallo sciopero, il personale di viabilità monitorerà in tempo reale l'andamento dei flussi al fine di limitare i disagi.  

Situazione della rete autostradale: A1 coda di 2 km tra Reggio Emilia e bivio con A22 a causa di incidente; A2 traffico intenso nell'area salernitana; A4 coda di 2 km alla barriera di Milano Est; A9: code tra Como e Chiasso direzione nord; A12 traffico bloccato per incidente al km 45 in direzione nord tra Sestri Levante e Lavagna; istituita uscita obbligatoria a Sestri Levante con rientro a Lavagna; A14 code a tratti tra Bologna ed il bivio con A14 direzione Ravenna; A27 coda di 1 km tra Belluno e lo svincolo con la SS51; A30: code in uscita alla barriera di Salerno. Nel Traforo Monte Bianco, si segnalano 30 minuti di attesa in entrambi i piazzali. Situazione sulle strade statali principali: Traffico intenso lungo la SS1 Aurelia, SS16 Adriatica, SS18 Tirrena Inferiore, SS106 Ionica, SS51 via Alemagna, SS36 del lago di Como e dello Spluga. 

Oggi proseguirà inoltre il divieto di circolazione dei mezzi pesanti dalle ore 7 alle 22. Saranno in circolazione solo i veicoli commerciali debitamente autorizzati nonché quelli che fruiscono di particolari deroghe circa l’inizio o il termine del divieto.