Domenica In, Tiziano Ferro commosso: “Le parole hanno un peso”

tiziano ferro

“Tu veramente sei il mio idolo”, con questa confessione Mara Venier ha accolto Tiziano Ferro a Domenica In. La conduttrice Rai ha presentato al pubblico un collage realizzato dal cantante che raffigura proprio Tiziano a Mara. “Dopo anni di grande allontanamento dai social network – ha rivelato Ferro – mi diverto molto” a realizzare queste immagini. Durante l’intervista Tiziano ha ripercorso la sua carriera: partendo da quando era un bambino e cantava per diletto fino ad arrivare a riempire i palazzetti. Un percorso di successi e di dolore costellato da grandi soddisfazioni.

Domenica In, Tiziano Ferro

Accolto da un fragoroso applauso, Tiziano Ferro ha raggiunto gli studi di Domenica In, dove è stato intervistato da Mara Venier. “Tu sei stata una delle prime ad ospitarmi in televisione” ha confessato il cantante, che ha iniziato dal basso a fare musica. Tuttavia fa un rimprovero a Mara: la conduttrice non è mai andata a un suo concerto. Tiziano è passato dai palazzetti agli stadi e a breve porterà la tripletta di concerti al San Siro di Milano. “La musica non deve nascere dal dolore e dal tormento”, ma spesso è così. Poi l’omaggio a Ultimo e alla sua musica.

“La passione per la scrittura è stata una cosa strana – ha aggiunto commosso Tiziano mentre scorrevano in studio le immagini di quando era bambino e cantava -. Sono molto felice dei bambini che si buttano nell’arte”. A 3 anni Tiziano Ferro ha cominciato a capire che la musica sarebbe stata la sua vita: “Lei (la musica ndr.) ti sceglie – ha aggiunto -. Non ricordo un giorno senza la mia musica”.

Il bullismo

Si deve sbagliare nella vita, l’errore è importante. Ma la risalita fa più rumore del danno”. Riguardo alle tante offese che spesso le persone ricevono sui social o nella vita reale Tiziano Ferro ammonisce: “Le parole hanno un peso”, ma al tempo stesso ha un peso anche il “mi dispiace”. “Non inventare scuse ma CHIEDERE scusa” sottolinea infine.

Infine, l’accenno al bullismo: “In quel periodo della mia vita ricevevo pressioni da parte di persone che lavoravano con me per crearmi un profilo di personaggio. Volevo che avessi una vita sentimentale, che andassi in tv a raccontare bugie… Io non ce la facevo, mi sono sottratto”.

L’esordio a Sanremo

E ancora un altro video ricorda il suo esordio a Sanremo 2017: grandi emozioni per il cantante. “Il primo Sanremo, in realtà, fu il duetto con Zarrillo nel 2006”. “Ed ero contentissimo, tremavo, avevo paura”. Poi, il Sanremo successivo insieme a Carlo “è stata un’altra cosa” ha rivelato Tiziano. “Me la sono goduta: avevo un’emozione energetica, non vedevo l’ora di farlo. La standing ovation mi ha ammazzato”. Nel 2001, invece, il primo grandissimo successo: “Perdono”.

Il matrimonio

“Ho sempre creduto nel destino”, ma la storia con il marito di Tiziano Ferro è davvero particolare. Mentre il cantante cercava il caffè in un momento di pausa, infatti, ha trovato una persona che gli ha offerto di prepararlo. “La parte divertente” però “è che due gironi dopo sarei ripartito per l’Italia. In più quel video è stato buttato e la giornata stessa è stata buttata all’aria”. Eppure, “in quella giornata ho conosciuto lui“. Alla fine il caffè si trasformò in una cena, al termine della quale Tiziano capì di essere innamorato. Dopo tre anni (nel giorno del compleanno) lui chiede a Tiziano di sposarlo: “Mi sono trasferito a Los Angeles” per lui, ha rivelato.