Domenico Arcuri sentito in Procura sull'inchiesta mascherine

·1 minuto per la lettura
Special Commissioner for the COVID emergency Domenico Arcuri speaks during a news conference as the country begins vaccinations against the coronavirus disease (COVID-19), at the Spallanzani hospital in Rome, Italy, December 27, 2020. REUTERS/Remo Casilli (Photo: Remo Casilli via Reuters)
Special Commissioner for the COVID emergency Domenico Arcuri speaks during a news conference as the country begins vaccinations against the coronavirus disease (COVID-19), at the Spallanzani hospital in Rome, Italy, December 27, 2020. REUTERS/Remo Casilli (Photo: Remo Casilli via Reuters)

L’ex commissario per l’emergenza Covid-19 Domenico Arcuri sabato scorso è stato sentito dai pm Varone e Tucci della Procura di Roma, in relazione alla nota inchiesta sulle mascherine per le fattispecie di abuso d’ufficio e peculato. Lo rende noto l’ufficio stampa dell’ex Commissario per l’emergenza Covid19.

È stato così possibile “un confronto e un chiarimento che si auspicava da molto tempo con l’Autorità giudiziaria, rispetto alla quale sin dall’origine dell’indagine il dott. Arcuri ha sempre avuto un atteggiamento collaborativo, al fine di far definitivamente luce su quanto accaduto”, spiega la nota.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli