Don Bonaiuto contro Fontana su case chiuse: Lombardia pappona -2-

Cro

Roma, 15 nov. (askanews) - "Non ho fatto in tempo a gioire interiormente per la novità assoluta di un governante di un Paese occidentale che chiede perdono alle più indifese e fragili delle creature", scrive il sacerdote sul Quotidiano "In Terris", che dirige, in un editoriale intitolato "Regione pappona", "che già il mio cuore si riempiva di amarezza e sconcerto per l'ennesimo tentativo di giustificare la vergogna più antica del mondo. Eppure è passata soltanto una manciata di mesi dal grido inequivocabile e universale del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: "mai più schiave", lanciato al Quirinale, la casa degli italiani trasformata in luogo di riscatto per la Giornata della Donna consacrata nell'occasione alle vittime della tratta".

(Segue)