Donald Trump è stato ufficialmente riammesso su Twitter: tutto merito di Elon Musk

donald-trump
donald-trump

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump è ufficialmente tornato sul suo social network preferito, Twitter, quello nel quale quand’era in campagna elettorale e in carica come aveva scritto tutto e il contrario di tutto.

Il profilo del celebre magnate e politico statunitense è tornato ad essere operativo nelle scorse ore, per volere del neo proprietario di Twitter Elon Musk, che sul suo profilo ha lanciato ieri un sondaggio per la riammissione di Trump, che era stato bannato “per sempre” dal social network a gennaio del 2021 dopo l’assalto a Capitol Hill.

Milioni di voti per riammettere Trump su Twitter

Il sondaggio è stato chiuso all’1 di notte (secondo il fuso italiano) del 20 novembre e nel giro di un’ora ha ottenuto circa 2,5 milioni di voti. Il risultato finale non è stato un plebiscito, anzi tutto il contrario.

A votare sì per la riammissione di Trump sul social dell’uccellino blu è stato “solo” il 51,8 per centro degli utenti, mentre il 48,2 per cento ha votato no. “Le persone hanno parlato. Trump sarà reintegrato. Vox Populi, Vox Dei” ha commentato Musk su Twitter, con tono solenne, annunciando che a votare per il sondaggio sono stati, alla fine, 134 miloni di utenti.

Cosa succederà ora al profilo Twitter di Donald Trump?

L’ex presidente USA aveva annunciato che non aveva intenzione di tornare sulla piattaforma. “Non ho intenzione di tornare.Twitter è pieno di problemi, ha un sacco di account fake e bot” aveva dichiarato il politico, che almeno per il momento non ha ancora twittato nulla.

Trump, dal canto suo, aveva fondato tempo fa una sua personale piattaforma, Truth, che ha però un seguito decisamente ridotto rispetto a Twitter. Il tycoon statunitense, in ogni caso, ha annunciato da poco la sua candidatura alle presidenziali USA 2024: viene dunque difficile pensare che in vista della campagna elettorale manterrà fede alla sua promessa di non tornare su Twitter, dove il suo profilo contiua a crescere a ritmo vertiginoso.

Qui sotto l’ultimo tweet in ordine di tempo pubblicato da Trump.