Donatella Sciuto prima donna Rettrice del Politecnico di Milano

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 10 nov. (askanews) - Donatella Sciuto è stata eletta Rettrice del Politecnico di Milano alla seconda votazione con 892,81 voti pesati. Il suo mandato inizierà il 1° gennaio 2023 e terminerà il 31 dicembre 2028. Si tratta della prima donna chiamata a guidare l'ateneo milanese.

Allo sfidante Antonio Capone sono andati 443,47 voti pesati, allo sfidante Giulio Magli 182,47 voti pesati e allo sfidante Gianpaolo Rosati 45,28 voti pesati.

Si sono presentati alle urne 1.602,52 elettori pesati, pari al 90,13% degli aventi diritto.

L'attuale Rettore del Politecnico Ferruccio Resta rimarrà in carica fino al 31 dicembre 2022.

Donatella Sciuto è Prorettore Vicario del Politecnico di Milano. È Professore Ordinario di Sistemi di Elaborazione presso il Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria. Ha conseguito la laurea in Ingegneria Elettronica al Politecnico di Milano e il PhD in Electrical and Computer Engineering dalla University of Colorado, Boulder. Ha conseguito il Master in Business and Administration (CEGA) dalla Scuola di Direzione Aziendale dell'Università Bocconi.

È stata nominata IEEE Fellow per il suo contributo scientifico in "embedded systems design". Dal 2013 è membro del Consiglio Superiore della Banca d'Italia. Dal 2017 è membro indipendente del Consiglio di Amministrazione di AVIO S.p.A e di Raiway S.p.A, dal 2021 di Fila S.p.A e dal 2022 è membro del supervisory board di STMicroelectronics. Dal 2018 al 2022 è stata membro del Consiglio di Sorveglianza della Fondazione Human Technopole e dal 2021 è nel board dell'Istituto Italiano di Tecnologia. È stata Presidente del Council on Electronic Design Automation di IEEE (la più grande organizzazione professionale al mondo in ambito tecnologico) dal 2011 al 2013. È stata nominata IBM Women Leaders in Artificial Intelligence nel 2021 e Inspiring Fifty Italy nel 2018. Nel 2022 è stata eletta membro della Academia Europaea.

L'attività di ricerca si è svolta principalmente nell'ambito delle architetture dei sistemi di elaborazione, considerando sia attività di progettazione hardware sia metodologie per l'automazione del progetto di sistemi embedded, sistemi dedicati composti sia da parti hardware sia da parti software, sia problematiche relative a prestazioni, consumo energetico e sicurezza. Più recentemente l'attività di ricerca si è anche indirizzata verso le problematiche più applicative, legate all'utilizzo delle tecnologie ICT nell'ambito della realizzazione di smart cities, in cui i sistemi embedded e le reti di sensori rappresentano le componenti infrastrutturali tecnologiche fondamentali e nell'ambito fintech. È coautore di più di 90 articoli scientifici a riviste internazionali, 20 capitoli di libri di ricerca internazionali e più di 300 articoli a conferenze internazionali, È coautore di 4 brevetti internazionali nell'area delle architetture di processore con STMicroelectronics e di un brevetto nazionale e internazionale con Politecnico di Milano. È inoltre coautore di diverse pubblicazioni didattiche nell'area informatica. È stata responsabile di diversi progetti europei e italiani. Ha partecipato a numerosi comitati di programma di conferenze internazionali e in posizione di leadership organizzativa e partecipa a comitati editoriali di riviste scientifiche internazionali di settore. Ha partecipato a numerosi comitati internazionali di valutazione scientifica, sia per università che nell'ambito della valutazione di ricercatori. Collabora attivamente nei programmi di promozione delle discipline STEM per le ragazze e ha avviato i programmi di diversity&inclusion al Politecnico di Milano.