Donatella Tesei, chi è il nuovo Presidente della Regione Umbria

Donatella Tesei

Donatella Tesei è il nuovo Presidente della Regione Umbria. Fortemente voluta dal leader della Lega, Matteo Salvini, la Tesei è apparsa in netto vantaggio sul suo sfidante già dai sondaggi. Ha vinto le elezioni regionali in Umbria di domenica 27 ottobre 2019 battendo Vincenzo Bianconi, sostenuto da M5S e Pd, che per la prima volta, all’indomani dell’alleanza giallo-rossa a capo del nuovo esecutivo, si presentano insieme in una competizione elettorale.

Con la sua vittoria, è riuscita nell’ardua impresa, sconfiggendo il dominio quasi cinquantennale del centrosinistra dalla guida della sua regione.

Donatella Tesei, il Presidente della Regione Umbria

“Lo faccio per il bene dell’Umbria”: con queste parole l’ex sindaco di Montefalco aveva ufficializzato la sua candidatura alle regionali in Umbria.

Nata il 17 giugno del 1958, Donatella Tesei è sposata e ha due figli. Vanta una laurea in Giurisprudenza e un ruolo d’avvocato, è senatrice ed esponente della Lega. In passato, inoltre, è stata vicepretore onorario presso la Pretura di Montefalco, dove è stata sindaco, e poi presso la Pretura Circondariale di Spoleto. Entra in politica nel 2009 e alle elezioni politiche del 2018 si presenta tra le fila della Lega. È in quell’occasione che verrà eletta senatrice nel collegio uninominale di Terni, ottenendo il 38,55% dei voti.

Gli obiettivi della Tesei

Tra i temi più sentiti dalla Tesei c’è sicuramente quello della sanità, ricordando che il voto regionale del 27 ottobre non scaturisce dalla fine naturale della legislatura. Al contrario, si tratta di un termine prematuro scaturito in seguito alle dimissioni della ex governatrice Catiuscia Marini. L’esponente del Pd, infatti, aveva maturato la decisione dopo la polemica generata da un’inchiesta sulla sanità umbra. Il nuovo Presidente ha sottolineato l’esigenza di meritocrazia e la necessità assoluta di tenere la politica fuori dagli ospedali.

La Tesei vuole far rialzare quell’Umbria ancora ferita dal terremoto, in cui il Pil arretra e resta alto il tasso di disoccupazione. Per questo motivo, il riposizionamento economico della regione è per lei “una sfida appassionante e impegnativa”. Nel progetto-Umbria di Tesei, l’esponente leghista immagina una regione capace anche di rivelarsi attrattiva per i talenti produttivi e intellettuali in arrivo da altri territori. La Tesei, inoltre, ha a cuore il suo territorio, definendolo un mosaico di bellezza, eventi, ambiente, arte e cultura, natura e agricoltura, industria e infrastrutture materiali e immateriali. L’obiettivo è valorizzare le meraviglie della sua regione, rendendola “Terra della felicità”.