Donatella Versace sui leghisti contrari al DDL ZAN: “Fanno rabbrividire”

·1 minuto per la lettura
donatella versace ddl zan
donatella versace ddl zan

Recentemente ospite al Muschio Selvaggio, Donatella Versace ha detto la sua sul tanto chiacchierato DDL Zan. La nota stilista si è dapprima complimentata con Fedez per il suo discorso al Concertone del 1° maggio, per poi attaccare duramente i leghisti che ostacolano il percorso in conversione in legge del suddetto decreto contro l’omofobia.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Donatella Versace a sostengo del DDL Zan

“C’è qualcuno che sta facendo di tutto per bloccarlo”, ha precisato Donatella Versace, sottolineando poi: “Mi fanno rabbrividire per quello che dicono. In che mondo vivono questi? Mi fanno paura i giovani che li seguono. […] Quello che questi politici dicono alla gente è del tutto sbagliato, arcaico, cattivo, discriminatorio. La società, la musica, la moda vanno avanti e loro invece? Sono d’accordo con Fedez su tutto quello che ha detto il 1° maggio. E poi, chi l’ha detto che l’orientamento deve essere uno?”.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.
Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Da sempre in supporto dei diritti LGBT, la popolare creatrice di moda ha dunque dimostrato ancora una volta di non aver nessun timore nell’attaccare chi rema contro il suo personale pensiero.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli