Donbass, scene di ordinaria normalità nel mezzo della guerra

Sembra strano, ma se ne vedono ovunque nella regione orientale del Donbass: ciclisti anziani, che arrancano avanti e indietro su biciclette malconce, si rifiutano di essere turbati dal caos che li circonda.

Toretsk, centro minerario di 35mila abitanti, è proprio in prima linea, ma alcune persone lì hanno deciso di restare e provare a vivere il più normalmente possibile.

"Cosa devo guidare? - dice Oleksandr, ex minatore 60enne - la benzina costa, non ho altro da guidare e ho bisogno di spostarmi".

Nariman El-Mofty/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.
AP Photo - Nariman El-Mofty/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

Camion blindati sfrecciano per le strade, ma c'è chi si rifiuta di fermarsi: nella periferia di Kiev, sono stati rinvenuti numerosi corpi di ciclisti, uccisi a colpi di arma da fuoco.

"Preferirei, se succedesse qualcosa, morire subito, per non diventare invalido dopo", dice Volodymyr, pensionato di 74 anni.

Secondo il governatore regionale, otto persone sono state uccise da un attacco aereo russo a una fermata dell'autobus proprio a Toretsk, dove questi anziani fanno quello che facevano prima

Stesse dinamiche a Kramatosrk, a pochi km di distanza: scene di normalità, nel mezzo della guerra.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli